Contemplare la vita di Cristo

27 maggio

Giusto percorso verso la salute

[ └UDIO ]

Gli occhidell'Eterno sono sui giusti, e i suoi orecchi sono attenti al loro grido.

Salmo 34:5

La coscieza che ci spinge a fare del bene Ŕ la miglior medicina per il corpo e la mente malati. Oltre a questo subentra una speciale benedizione di Dio per mantenere la salute e le forze. Una persona con la mente tranquilla e che ha fede in Dio, Ŕ sulla buona strada per mantenere la salute in buone condizioni. Sapendo che il Signore si sta prendendo cura di noi, Ŕ una grande soddisfazione e conforto. Essere consapevoli che abbiamo un infallibile Amico al quale possiamo confidare tutti i segreti dell'anima, ci da una tale felicitÓ che le parole non possono esprimere. Coloro le cui facoltÓ morali sono offuscate da malattia, non sono in grado di vivere nel modo corretto una vita cristiana o le bellezze della santitÓ. Tali persone, spesso si trovano sotto influsso del fanatismo, o nella totale oscuritÓ.

Coloro ch non vivono i doveri cristiani al fine di disciplinare la mente, di solito si ritrovano in uno dei due estremi: o saranno esaltati per via di continui divertimenti emozionanti, comprese le risate, scherzi o frivolezze, oppure, saranno depressi, con seri conflitti a livello mentale, credendo che nessuno li possa capire. In questi casi il lavoro e i sani esercizi, possono liberare queste persone da concentrare i propri pensieri su se stessi.

Se essi vlessero formare la loro mente con aiuto di temi che non hanno nulla a che vedere con l'Io, potrebbero essere ancora utili nell'opera... I sentimenti scoraggianti sono spesso il risultato di troppo tempo libero. Le mani e la mente devono essere occupati in lavori utili, alleggerendo i fardelli altrui... Coloro che sono quindi impegnati in qualsiasi attivitÓ, ne traggono pure i benefici. La mente deve essere liberata da pensieri che si concentrano sull'Io. ╚ fondamentale esercitarla allo scopo di trovare i mezzi per rendere felici gli altri.

La religine pura e senza macchia davanti a Dio e Padre Ŕ questa: soccorrere gli orfani e le vedove nelle loro afflizioni e conservarsi puro dal mondo. (Giacomo 1:27)

La vera rligione nobilita la mente, affina il gusto, santifica il giudizio, e fa il suo possessore partecipe della purezza e della santitÓ del cielo. Avvicina gli angeli, e separa sempre di pi¨ dallo spirito e l'influenza del mondo. Essa fa parte di tutte le relazioni della vita e di tutti i nostri atti; ci da lo spirito di ...una mente sana..., e come risultato subentra la felicitÓ e pace.

Signs of he Times, Oct. 23,1884