Genesi

Capitolo 25

[ AUDIO ]

1. Poi Abrahamo prese un'altra moglie, di nome Keturah.
2. E questa gli partorý Zimran, Jokshan, Medan, Madian, Ishbak e Shuah.
3. Jokshan gener˛ Sceba e Dedan. I figli di Dedan furono gli Asshurim, i Letuscim e i Leummim.
4. I figli di Madian furono Efah, Efer, Hanok, Abidah ed Eldaah. Tutti questi furono i figli di Keturah.
5. Abrahamo diede tutto ciˇ che possedeva a Isacco;
6. ma ai figli che Abrahamo aveva avuto dalle concubine fece dei doni e Mentre era ancora in vita, li mand˛ lontano da suo figlio Isacco, verso est in un paese d'oriente.
7. Or questi sono gli anni della vita di Abrahamo che egli visse: centosettantacinque anni.
8. Poi Abrahamo spir˛ e morý in prospera vecchiaia, attempato e sazio di giorni, e fu riunito al suo popolo.
9. E i suoi figli Isacco e Ismaele lo seppellirono nella spelonca di Makpelah nel campo di Efron, figlio di Zohar lo Hitteo, che Ŕ di fronte a Mamre,
10. il campo che Abrahamo aveva comprato dai figli di Heth. LÓ furono sepolti Abrahamo e Sara sua moglie.
11. Dopo la morte di Abrahamo, DIO benedisse suo figlio Isacco; e Isacco dimor˛ presso il pozzo di Lahai-Roi.
12. Ora questi sono i discendenti di Ismaele, figlio di Abrahamo, che Agar l'egiziana, serva di Sara, aveva partorito ad Abrahamo.
13. Questi sono i nomi dei figli di Ismaele, secondo i nomi delle loro generazioni: Nebajoth, il primogenito di Ismaele; poi Kedar, Adbeel, Mibsam,
14. Mishma, Dumah, Massa,
15. Hadar, Tema, Jetur, Nafish e Kedemah.
16. Questi. sono i figli di Ismaele e questi i loro nomi, secondo i loro villaggio e i loro accampamenti. Essi furono i dodici principi delle loro rispettive nazioni.
17. Or questi sono gli anni della vita di Ismaele: centotrentasette anni; poi egli spir˛ e morý, e fu riunito al suo popolo.
18. (E i suoi figli abitarono da Havilah fino a Shur, che Ŕ ad est dell'Egitto, in direzione dell'Assiria). Egli si stabilý in presenza di tutti e suoi fratelli.
19. questi sono i discendenti di Isacco figlio di Abrahamo.
20. Abrahamo gener˛ Isacco; e Isacco aveva quarant'anni quando prese in moglie Rebecca, figlia di Bethuel, l'Arameo di Paddan-Aran sorella di Labano l'Arameo.
21. Isacco supplic˛ l'Eterno per sua moglie, perchÚ ella era sterile. L'Eterno lo esaudý, e Rebecca, sua moglie, concepý.
22. Ma i bambini si spingevano l'un l'altro nel suo grembo; ed ella disse: Se Ŕ cosý (che l'Eterno ha risposto), perchÚ mi trovo io in queste condizioni?. Cosý and˛ a consultare l'Eterno.
23. E l'Eterno le disse: Due nazioni sono nel tuo grembo, e due popoli separati usciranno dalle tue viscere. Uno dei due popoli sarÓ pi˙ forte dell'altro, e il maggiore servirÓ il minore.
24. Quando venne per lei il tempo di partorire, ecco che ella aveva in grembo due gemelli.
25. E il primo che uscý fuori era rosso; egli era tutto quanto come un mantello peloso; cosý lo chiamarono Esa˙.
26. Dopo uscý suo Fratello, che con la mano teneva il calcagno di Esa˙; cosý lo chiamarono Giacobbe. Or Isacco aveva settant'anni quando Rebecca li partorý.
27. I due fanciulli crebbero ed Esa˙ divenne un esperto cacciatore, un uomo di campagna, mentre Giacobbe era un uomo tranquillo, che viveva nelle tende.
28. Or Isacco amava Esa˙, perchÚ la cacciagione era di suo gusto; Rebecca invece amava Giacobbe.
29. Una volta che Giacobbe si cucin˛ una zuppa, Esa˙ giunse dai campi tutto stanco.
30. Ed Esa˙ disse a Giacobbe: Per favore, lasciami mangiare un po' di questa zuppa rossa, perchÚ sono stanco. Per questo fu chiamato Edom.
31. Ma Giacobbe gli rispose: Vendimi prima la tua primogenitura.
32. Esa˙ disse: Ecco io sto per morire; che mi giova la primogenitura?.
33. Allora Giacobbe disse: Prima, giuramelo. Ed Esa¨ glielo giur˛ e vendette la sua primogenitura Giacobbe.
34. Quindi Giacobbe diede a Esa˙ del pane e della zuppa di lenticchie. Ed egli mangi˛ e bevve; poi si alz˛ e se ne and˛. Cosý Esa˙ disprezz˛ la sa primogenitura.