1 Re

Capitolo 5

[ AUDIO ]

1. Quando Hiram, re di Tiro, seppe che Salomone era stato unto re al posto di suo padre, gli mand˛ i suoi servi, perchÚ Hiram era sempre stato amico di Davide.
2. Allora Salomone mand˛ a dire a Hiram:
3. Tu sai che mio padre Davide non ha potuto edificare un tempio al nome dell'Eterno, il suo DIO, a motivo delle guerre mosse contro di lui da tutte le parti, finche l'Eterno non pose i suoi nemici sotto la pianta dei suoi piedi.
4. Ma ora l'Eterno, il mio DIO, mi ha dato riposo tutt'intorno; e non ho pi˙ nÚ avversari nÚ alcuna calamitÓ.
5. Perci˛ ora intendo costruire un tempio al nome dell'Eterno, il mio DIO, secondo quanto l'Eterno promise a mio padre Davide, quando gli disse: Tuo figlio, che io metter˛ sul tuo trono al tuo posto, sarÓ lui che edificherÓ un tempio.
6. Ordina dunque che si taglino per me cedri del Libano. I miei servi lavoreranno con i tuoi servi, e per il salario dei tuoi servi io ti dar˛ tutto ci˛ che chiederai. Tu sai infatti che tra di noi non c'Ŕ nessuno che sappia tagliare alberi come quei di Sidone.
7. Quando Hiram udÝ le parole di Salomone, si rallegr˛ grandemente e disse: Benedetto sia oggi l'Eterno, che ha dato a Davide un figlio saggio per regnare sopra questo grande popolo.
8. Quindi Hiram mand˛ a dire a Salomone: Ho considerato attentamente il messaggio che mi hai fatto pervenire. Io far˛ tutto ci˛ che desideri riguardo al legname di cedro e al legname di cipresso.
9. I miei servi li porteranno dal Libano al mare e li far˛ trasportare per mare su zattere fino al luogo che tu mi indicherai; li far˛ quindi scaricare lÓ e tu li porterai via. In compenso, tu verrai incontro al mio desiderio, fornendo di viveri la mia casa.
10. CosÝ Hiram fornÝ a Salomone tutto il legname di cedro e il legname di cipresso che volle.
11. Salomone invece fornÝ a Hiram ventimila cori di grano per il mantenimento della sua casa e venti cori d'olio vergine. Salomone dava tutto questo a Hiram, anno per anno.
12. L'Eterno diede sapienza a Salomone, come gli aveva promesso; vi fu pace tra Hiram e Salomone, e i due fecero un'alleanza.
13. Il re Salomone reclut˛ gente per lavori forzati da tutto Israele, e quelli addetti ai lavori forzati erano trentamila uomini.
14. Li mandava a turno in Libano diecimila al mese, passavano un mese in Libano e due mesi a casa; il sovrintendente dei lavori forzati era Adoniram.
15. Salomone aveva inoltre settantamila uomini che trasportavano carichi e ottantamila tagliapietre sui monti,
16. senza contare i tremilatrecento capi preposti da Salomone alle varie attivitÓ e a sorvegliare le persone addette ai lavori.
17. Il re comand˛ di estrarre pietre grosse, pietre di valore e pietre squadrate per fare le fondamenta del tempio.
18. CosÝ gli operai di Salomone e gli operai di Hiram e i Ghiblei estrassero le pietre, e prepararono il legname e le pietre per la costruzione del tempio.